ACICASTELLO, VIBRAZIONI CELTICHE SUL CASTELLO DI ACI

Attività culturali

 

il canto_delle_fate
Successo per "I canti delle fate" dell'arpista Ginevra Gilli.

Prima iniziativa sul Castello di Aci nella storia dell'associazione culturale Centro Studi Acitrezza ed è subito un successo di pubblico. "I canti delle fate", questo è il titolo della manifestazione organizzata sabato 13 settembre, ha avuto un ottimo risultato grazie in particolar modo alle notevoli e riconosciute capacità musicali dell'arpista Ginevra Gilli.

La musicista ha allietato grazie alla magia delle note medievali e della sua arpa celtica le orecchie dei presenti sul castello di Acicastello con l'esecuzione di dieci brani di musica celtica (Scarborough fair, Morrison jig, Moneghan jig, Star of the county down, The foggy dew, Sheebeg and sheemore, Sansonette, Ballo in fa diesis, Oh danny boy, Only our rivers run free).

Antonio Castorina, Presidente del CSA, commenta così al termine dell'esibizione: "Il grande successo de I Canti delle Fate è la dimostrazione del fatto che tantissima gente ha voglia di cultura, anche nel nostro territorio. Il Castello di Aci è un luogo che si adatta perfettamente a questo tipo d'iniziative che speriamo di ripetere al più presto. Faccio i miei più sentiti ringraziamenti a Ginevra Gilli per aver reso possibile, ancora una volta, l'organizzazione di un evento di questo livello".
Stampa